Facebook Twitter Youtube info@cbpiacenza.it
cbpiacenza@pec.it
tel 0523-464811
       Strada Valnure, 3  -  29122 Piacenza
C.F. 91096830335

Coltiviamo insieme il nostro futuro

Nel 2018 proseguirà l’impegno del Consorzio di Bonifica di Piacenza per il miglior conseguimento delle proprie finalità istituzionali secondo un delineato programma di lavoro i cui obiettivi strategici comprendono lo sviluppo economico e territoriale.

Tale obiettivo si articolerà in differenti attività: manutenzione ordinaria/straordinaria, innovazione, opere e progetti.

La manutenzione, ordinaria e straordinaria, a impianti, dighe e alle reti di canali si avvarrà sia di amministrazione diretta che di ditte esterne mediante gare d’appalto, con relativa ricaduta positiva nell’indotto.

Solo per quanto riguarda l’intervento di manutenzione ordinaria di Pianura nelle prime settimane del 2018, sono state quasi 700 le ditte, provenienti da tutta Italia, che hanno manifestato interesse alle procedura di gara pubblicate sul sito consortile.

Modernizzazione, tecnologia, automazione, telecontrollo, efficientamento e miglior impiego della risorsa idrica significano anche sviluppo economico. In questa direzione, è in fase di completamento l’ammodernamento del sistema di monitoraggio e telecontrollo della Diga di Mignano e del distretto Arda-Basso Piacentino: E’ in fase di realizzazione il telecontrollo per l’impianto di sollevamento dell’acquedotto rurale denominato “Pozzo Trebbia”, che alimenta numerose frazioni e case isolate site nei comuni di Bobbio e Travo.

Nel processo di innovazione da segnalare: la gestione unitaria e l’aggregazione dei dati provenienti da diversi sistemi di automazione e telecontrollo; i progetti realizzati all’interno del laboratorio Water Lab del progetto Urban Hub tra cui la realizzazione ad hoc di un “drone” per il monitoraggio del territorio e la piattaforma Web GIS.

Fra le opere compiute, ricordiamo i 5 pozzi irrigui (3 in Val d’Arda e 2 in Val Trebbia) di recentissima realizzazione che potranno entrare in funzione, quando la stagione irrigua lo richiederà. Inoltre la messa a regime di circa 3 chilometri (per 500 millimetri di diametro) di tubazione della condotta di Berlasco della rete in Val Tidone.

Per la pianificazione sono di imminente consegna, nell’ambito del Piano di Sviluppo Rurale Regionale 2014-2020, 7 progetti per la costruzione di invasi ad uso irriguo (4 in Val Tidone e 3 in Val d’Arda).

Al fine di potenziare lo stoccaggio delle acque è altrettanto significativo il progetto da presentare al Ministero delle Infrastrutture in relazione al programma per un nuovo invaso.

Il Consorzio è impegnato anche nella progettazione di nuovi impianti di sollevamento a Soarza (Villanova sull’Arda) e a Raganella (Calendasco) e di traverse (Mirafiori e Sant’Agata - Rivergaro).

Un’occasione di confronto e divulgazione sarà il prossimo Convegno “Il valore dell’acqua: coltiviamo insieme il nostro futuro”, organizzato per la mattinata del 13 febbraio prossimo da Consorzio di Bonifica di Piacenza e Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggere l'informativa estesa.