Facebook Twitter Youtube info@cbpiacenza.it
cbpiacenza@pec.it
tel 0523-464811
       Strada Valnure, 3  -  29122 Piacenza
C.F. 91096830335

Nuove opere del Consorzio di Bonifica di Piacenza all’insegna del risparmio idrico, efficienza e sostenibilità ambientale

Presentati a Borgonovo interventi rilevanti che garantiranno acqua costante a 20 aziende agricole del territorio. A Castelsangiovanni inaugurato un innovativo impianto di sollevamento per i prelievi dal Po. Presenti i sindaci Tanzi di Sarmato e Mazzocchi di Borgonovo.

Borgonovo - Oltre un milione di euro per la realizzazione di due interventi destinati a migliorare notevolmente il risparmio idrico in agricoltura. Efficienza e sostenibilità ottenute grazie all’innovazione tecnologica e grazie soprattutto ad una pianificazione idraulica ideata e realizzata dal Consorzio di Bonifica di Piacenza in grado di tutelare la risorsa idrica e il territorio; i tecnici e gli operai consortili hanno posizionato ben 4 chilometri di canalizzazioni tubate e interrate che garantiranno per il futuro l’approvvigionamento costante di acqua ad una ventina di imprese agricole del Piacentino nei comprensori di Sarmato e Borgonovo Val Tidone. I lavori sono stati realizzati con la collaborazione fattiva dell’impresa piacentina Peveri di Sarmato e Edilgiemme di Bobbio.

Oltre a quest’ opera importante l’ente ha presentato alle autorità locali , rappresentate in loco dal sindaco di Sarmato Anna Tanzi e a quello di Borgonovo Pietro Mazzocchi, un nuovo impianto idraulico - villa Caramello a Castelsangiovanni in grado di sollevare i flussi del Po per poi rilanciarli – con finalità irrigua - proprio verso le colture della zona con un evidente ed ulteriore beneficio concreto assicurato al comparto agroalimentare locale. Oltre all’evidente miglioramento di un servizio in un’area altamente produttiva che ancora non ne beneficiava, la nuova condotta consentirà anche alle aziende agricole di effettuare i prelievi evitando dispersioni di risorsa e spreco di energia con un conseguente risparmio di costi in un momento di sostanziale crisi globale del settore. La nuova stazione, in collegamento costante con l’impianto di Pievetta, potrà così regolare ed equilibrare i prelievi e i rilanci di acqua in direzione dell’area di Borgonovo Val Tidone in modo mirato, proprio in base all’esigenza reale che si manifesterà di volta in volta a seconda delle necessità. Il  presidente del Consorzio di Bonifica Fausto Zermani  ha approfondito con i sindaci  tutte le tematiche agroambientali dei territorio a cui i nuovi impiantii garantiranno positivo influsso. 

IMG 0232

 

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggere l'informativa estesa.